SDS

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Home Servizi sociali
Servizi sociali

SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE

Il Servizio Sociale Professionale è assicurato da Assistenti Sociali che svolgono attività di ascolto, analisi e risposta ai bisogni dei cittadini.
Il servizio offre una risposta individualizzata alle problematiche inerente le condizioni le condizioni di fragilità socio-economica, relazionale, lavorative e assistenziale.
Il servizio ha come scopo la promozione del benessere della persona.
L'intervento del Servizio Sociale Professionale inizia con la lettura del bisogno avvenuta nel primo colloquio con il professionista;
prosegue con un analisi del contesto familiare e sociale della persona e si concretizza con la definizione di un progetto personalizzato che prevede un insieme coordinato di interventi e di prestazioni; gli interventi sono finalizzati a promuovere l'autonomia, la capacità di scelta e di assunzione di responsabilità del cittadino.
Gli interventi del Servizio Sociale professionale si coordinano e si integrano con i servizi specialistici e con la rete dei servizi presenti sul territorio.

DESTINATARI:

Hanno diritto di usufruire delle prestazioni e dei servizi del sistema integrato di interventi e servizi sociali:
a)  i cittadini residenti nel territorio dei Comuni della SdS Colline Metallifere compresi gli stranieri e gli apolidi secondo quanto previsto dalla normativa vigente
b) i soggetti domiciliati o di passaggio sul territorio dei Comuni suddetti bisognosi d’ interventi d’urgenza e/o di primo soccorso
c)  i minori, cittadini italiani o stranieri, residenti o non residenti.
d) donne straniere in stato di gravidanza e nei sei mesi successivi al parto;
    richiedenti asilo e rifugiati politici, di cui al decreto 416 del 30/12/89;
e) persone Rom e Sinti, secondo quanto prevede la LR 12/01/2000 n°2 "Interventi per i popoli Rom e Sinti"

È esercitata rivalsa sul Comune di residenza per gli interventi di cui alla lett. b). e c). che rivestono carattere d’urgenza. Diversamente, per gli interventi di cui ai medesimi punti b) e c), che non rivestono carattere d’urgenza, sarà cura del Servizio di Assistenza Sociale prendere opportuni contatti con il Comune di residenza al fine di concordare un eventuale piano d’ intervento le cui spese saranno assunte dal Comune di residenza medesima.

CRITERIO DI ACCESSO E PRIORITA'

Il criterio di accesso al sistema integrato d’interventi e servizi sociali è il bisogno. La diversificazione dei diritti e delle modalità di accesso ad un determinato intervento è basata esclusivamente sulla diversità dei bisogni con particolare attenzione alle persone e alle famiglie con situazioni di bisogno più acuto o in condizioni di maggiore fragilità. Il sistema integrato d’ interventi e servizi sociali ha come primi destinatari, in un’ ottica di prevenzione e di sostegno, i soggetti portatori di bisogni gravi in particolare:
soggetti in condizioni di povertà o con limitato reddito,
soggetti con forte riduzione delle capacità personali per inabilità di ordine fisico e psichico,
soggetti con difficoltà d’inserimento nella vita sociale attiva e nel mercato del lavoro,
soggetti sottoposti a provvedimenti dell’autorità giudiziaria che rendono necessari interventi assistenziali ed i  minori.

ACCESSO ALLE PRESTAZIONI

Si accede attraverso i Punto Insieme diffusi sul territorio.
Gli operatori del Punto Insieme provvederanno ad inoltrare la domanda al servizio sociale professionale compreso quello che si trova nell’ambito delle unità funzionali quali: il SerT, la Psichiatria, i Minori, la Disabilità e gli anziani non autosufficienti.
L’accesso alle prestazioni del Servizio Sociale avviene sulla base della valutazione professionale del bisogno considerando anche i parametri economici previsti nel regolamento.
L’accesso alle prestazioni e servizi si articola nelle seguenti fasi:
1.Accoglimento della domanda
2.Lettura e valutazione del bisogno
3.Definizione del percorso assistenziale personalizzato condiviso e sottoscritto dal richiedente
4.Formalizzazione del progetto di assistenza personalizzato.

La domanda per l’accesso ai servizi  può essere presentata oltreché dalla persona interessata anche dal legale rappresentante in caso di inabilitato, interdetto o minore di età, può essere presentata altresì da un familiare , previo consenso del soggetto destinatario Si prescinde dalla domanda in casi eccezionali espressamente previsti dalla legge inerenti le disposizioni dell’autorità giudiziaria e per interventi urgenti e indifferibili.

Filtro titolo     Mostra # 
# Titolo articolo Visite
1 Servizio Sociale Area Minori 4631
2 Servizio Sociale Territoriale Monterotondo 1974
3 Servizio Sociale Territoriale Montieri 2001
4 Servizio Sociale Territoriale Scarlino 2114
5 Servizio Sociale Territoriale Massa M.Ma 2450
6 Servizio Sociale Territoriale Follonica 6725

SDS COLLINE METALLIFERE


Amministrazione trasparente

Anticorruzione

sdscollinemetallifere@pec.it

Privacy

Speciale migranti